Primo Raduno Internazionale Tang Lang Quan – Spagna 2016

Dal 15 al 17 aprile 2016, presso Santa Fe, vicino a Granada Spagna, si è svolto il primo raduno internazionale di Tang Lang Quan indetto dalla European Praying Mantis Boxing Association.

L’evento, organizzato dal maestro David Conches di Barcellona (vice presidente della EPMBA) e dal maestro Alejandro Álvarez di Santa Fe, si è tenuto presso gli impianti sportivi della cittadina medievale di Santa Fe, in concomitanza con i festeggiamenti per il 524-esimo anniversario della Capitulaciones de Santa Fe, lo storico accordo con cui Cristoforo Colombo riceveva mandato e risorse per la spedizione che l’avrebbe portato alla scoperta dell’America.

Il programma del primo raduno internazionale di Tang Lang Quan ha visto, per la giornata di venerdì 15 aprile, l’arrivo delle varie associazioni e delegazioni internazionali e, in serata, il discorso di apertura dell’evento alla presenza del sindaco Manuel Alberto Gil Corral e dell’amministrazione comunale che ha colto l’occasione per dare il proprio benvenuto ai maestri di arti marziali e alle rappresentanze radunatesi.

Nella giornata di sabato si sono svolte le competizioni: all’apertura della manifestazione, dopo il saluto da parte dell’amministrazione è stata inscenata la tradizionale danza cinese del leone e, a seguire, si sono susseguite le prove degli atleti nelle categorie forma a mani nuda, con arma bianca singola e con arma bianca a coppie, suddivise in base alle differenti fasce di età. Durante le gare i diversi partecipanti hanno mostrato la propria abilità e bravura eseguendo forme di differenti stili marziali: l’evento ha infatti visto la partecipazione di delegazioni provenienti dall’Italia (le scuole associate al maestro Angelo D’Aria e la scuola Baxian Kung Fu di Cagliari), dalla Spagna (da Barcellona, Santa Fe e Tenerife), dalla Francia e dalla Polonia con praticanti delle diverse scuole di Tang Lang come Qi Xing, Taiji, Liu He, Mei Hua.  La competizione è stata vissuta quindi all’insegna della tradizione, in cui diverse famiglie marziali si incontrano e si confrontano con l’obbiettivo di favorire lo scambio, la conoscenza e la crescita reciproca in nome dell’amicizia e della volontà di tutelare e valorizzare l’arte.

Le competizioni si sono svolte nell’arco di tutta la giornata e sono inoltre state intervallate da esibizioni di altre scuole di arti marziali del territorio invitate a prender parte all’evento, oltre che da tecniche e forme eseguite dai maestri presenti in qualità di giudici, supervisori oppure ospiti. Al termine della cerimonia di premiazione, nuovamente presiedute dal sindaco e dall’assessore per le politiche sportive Patricia Carrasco Flores, si è tenuta una dimostrazione di calligrafia tradizionale cinese.

La giornata di domenica ha invece previsto un programma più leggero, con allenamenti liberi al mattino e la visita guidata a Granada e, per alcuni, del complesso palaziale andaluso dell’Alhambra.

Nel complesso si è trattata di una esperienza significativa e arricchente, cui le scuole associate al maestro Angelo D’Aria hanno aderito con entusiasmo e con una discreta rappresentanza (7 atleti dalla Kyu Shin Ryu di Camposampiero, 2 dalla ILMAS di Giulianova, 3 dalla SerBar di San Benedetto del Tronto, 5 da La Tana del Drago Rosso di Roma) ottenendo ottimi risultati e un discreto medagliere: 5 medaglie d’oro, 3 d’argento e 1 di bronzo.

Ulteriori informazioni:

Golden Dragon Magazine 70: rivista gratuita curata dal maestro David Conches e disponibile su Issuu

Precedente LIN JING SHAN - QUINTA GENERAZIONE Successivo XII° Convention Nazionale ILMAS - PRATI DI TIVO (Teramo, Abruzzo) - 2016

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.